Spedizione gratuita per ordini superiori a 100 €
0

Olasagasti Tabbouleh con filetti di Ventresca

Olasagasti.it 01 09 2016 / Ricette Tags: , ,

Ancora tempo d’estate, e voglia di mangiare piatti leggeri per sostenere i ritmi quotidiani immersi ancora nel clima caldo del sole estivo.

Oggi vi presentiamo la variante del tabbouleh marocchino made in Olasagasti!

Originario delle montagne della Siria e del Libano, il tabbouleh è diventata l’insalata più diffusa nella cucina mediorientale. Nel mondo arabo ed in particolare in Siria è normalmente servito fra le Meze (antipasti) e guarnito con della lattuga. La variante libanese utilizza più prezzemolo che bulgur, mentre nelle varianti siriana e palestinese questo secondo elemento è presente in quantità predominante. Scritto anche tabbouleh,tabulè, tabbouli o tamboulì, viene servito freddo come insalata o anche come cibo da strada dai tanti baracchini ambulanti tipici dei Paesi del Medio Oriente (Siria, Libano, Turchia, Grecia, Cipro, Armenia, Iraq, Israele e Palestina).

In Medioriente nella ricetta non compare il pesce, qui lo rendiamo un piatto gustoso e ricercato usando la ventresca Olasagasti!

Tempo di preparazione: 10 min – Tempo di cottura: 20 min

olasagasti.itIngredienti per 4 persone:

350 g di bulgur

Un peperone rosso ed uno verde

1 Cipollina piccola

Due limoni

Olio di oliva

1 scatola di filetti di Ventresca Olasagasti da 270 g

Sale, prezzemolo e foglie di menta

Preparazione:

Spremere i due limoni, versare sopra il bulgur con 3 cucchiai pieni di acqua. Coprire e lasciar gonfiare per alcuni minuti. Tritate tutte le verdure in piccoli dadi. Mescolare tutti gli ingredienti; aggiungere parecchio prezzemolo e foglie di menta, e il sale. Lasciare in frigo tutta la notte, vestire il piatto con olio d’oliva e servire fresco. Non dimenticate di aggiungere il tonno Olasagasti all’ultimo momento. E, a chi piace, può aggiungere del cetriolo tagliato fine a piccoli dadini.

E’ una ricetta che si presta molto per quando si prevedono invitati e si vogliono preparare prima le pietanze, senza dover trovarsi ancora a cucinare all’ora dell’arrivo degli ospiti.

ventresca Olasagasti in tabbouleh

 

Lascia un commento

*