Spedizione gratuita per ordini superiori a 100 €
0

Cinque buoni propositi per il 2017 in pieno stile Olasagasti’way.

movimento 15 01 2017 / curiosità

Ci siamo già addentrati in questo nuovo anno, ma non vogliamo dimenticare di fare il punto sull’ occasione che ogni volta fornisce l’inizio di un nuovo anno.

Vero è che la lista di buoni propositi è anche la cosa più facilmente e velocemente trasgredita, una ricerca dello psicologo R.Wiseman dimostra infatti che il 78% delle persone che se li fa, poi non li mantiene; ma è anche vero che fermarsi a fare il bilancio su come si è e come si vorrebbe essere, spesso può aiutare la propria soddisfazione e autostima. Vi proponiamo dunque cinque obiettivi in pieno stile Olasagasti’way, condivisibili o meno, ma che noi riteniamo importanti.

Buoni propositi 1. Evitare lo stress.

Facile a dirsi, impossibile a praticare? Tipico dei buoni propositi ? Fra casa, famiglia, lavoro, unito il tutto alla tecnologia che ci rende reperibili sempre e ovunque, siamo sempre travolti dalla frenesia che ci fa saltellare da un settore all’altro, da una situazione all’altra. A volte imporsi anche solo otto-dieci minuti di respiri quotidiani, magari guardando un’orizzonte, una macchia di verde, all’aria aperta, può bastare a ritrovare il centro, e ricordarsi di sè!

olasagasti.it

Buoni propositi 2. Dormire di più e meglio.

Dormire è la cosa più importante che si possa fare per la salute ed il benessere in generale; un riposo adeguato offre al corpo il tempo e l’energia per riprendersi dallo stress del giorno precedente e favorisce la concentrazione e l’energia per la giornata successiva. E sei ore per notte bastano al corpo per ricevere questo beneficio. Se non avete problemi ad addormentarvi ma a mantenere un sonno profondo durante la notte a volte ricordarsi di alcuni accorgimenti possono aiutare. Come fare una doccia calda prima di andare a dormire, non andare a letto a stomaco vuoto, così come cenare almeno tre ore prima di farlo e senza cibi troppo pesanti, sono attenzioni semplici da eseguire ma preziosi per il proprio benessere.

olasagasti.it

Buoni propositi 3. Mangiare sano.

Da domani non mangio più! Una delle frasi più ripetute, solitamente nei gozzovigli delle feste, e uno degli obiettivi che più spesso le persone si prefiggono quando si ha un po’ esagerato con il ‘sovraccarico’. Non mangiare più è  la posizione estrema che facilmente si trasgredisce. Ma darsi una regola, anche non troppo ambiziosa, come quella di mangiare più sano può essere un obiettivo invece facilmente raggiungibile. Stare attenti ad esempio a non ricorrere a troppi condimenti, salse, che rappresentano quei sovrappiù che il corpo difficilmente elimina, e badare a fornire le vitamine, le proteine, i grassi essenziali al funzionamento del proprio organismo, senza rinunciare al piacere del nutrirsi, è un impegno facilmente e felicemente mantenibile.

olasagasti.it

Buoni propositi 4. Mantenere belle relazioni umane.

Numerosi studi (tra cui questo) hanno dimostrato che al pari di una sana alimentazione, costruire e coltivare buone relazioni amicali fin dall’adolescenza permette di vivere meglio e di più e protegge da malattie .

La capacità di mantenere solide relazioni sociali ha infatti un profondo significato evolutivo. Nelle società animali ad esempio, un buon inserimento nel gruppo garantisce la sopravvivenza, in quanto più forti nell’affrontare le sfide dell’ambiente. Nelle società umane, numerosi studi hanno fatto emergere il dato evidente che l’isolamento sociale aumenta il rischio di morte quanto altri fattori. E l’analisi statistica ha rivelato una correlazione positiva tra le relazioni sociali ed i marcatori biologici di longevità (pressione sanguigna, indice di massa corporea, circonferenza della vita,livelli di proteina C-reattiva). I soggetti con i più alti punteggi nella valutazione dell’ integrazione sociale erano anche quelli con i valori più bassi negli indici di infiammazione.

E la correlazione tra stato di salute e relazioni sociali risulta inoltre massima nell’adolescenza e nella terza età.olasagasti.it

 Buoni propositi 5. Stare sempre in movimento.

Muoversi tutto il giorno, anche di pochissimo (alzarsi dalla sedia, camminare negli spazi chiusi, fare le scale, sbrigare le faccende di casa) accelera il metabolismo.Senza dubbio prefiggersi di iniziare a correre con costanza, camminare un paio d’ore all’aria aperta, o praticare uno sport con un preciso impegno settimanale, è ciò che più giova al nostro star bene; un buon proposito potrebbe essere anche quello di iniziare un nuovo sport, anche solo come nuova scoperta, al di là movimento; o praticare con più impegno, quello che già si pratica, magari saltuariamente, senza chiedersi mai di essere migliore. O se non si è sportivi, piuttosto che chiedersi promesse impossibili, salire le scale, invece di prendere l’ascensore, alzarsi dalla sedia almeno ogni ora, sono piccole richieste che ci si può fare senza farsi violenza. Ed il metabolismo ringrazia.

E, comunque, aggiungerei, oltre al corpo, non fermare mai la testa.

olasagasti.it

Alla prosima, Pilar.

Lascia un commento

*